Il Tribunale Speciale per la difesa dello stato

(1927-1943)

 



Nota

Il Tribunale Speciale per la difesa dello stato rappresenta uno dei casi più evidenti di cosa significhi affidare allo stato l'amministrazione della giustizia. Anche dopo le infinite nefandezze commesse dagli stati in materia giuridica e nonostante l'esistenza di un diritto pre-statale (vedi la lex mercatoria e la sua amministrazione da parte dei mercanti) troppa gente vede ancora lo stato come l'unico garante e il solo possibile gestore dei diritti delle comunità e degli individui.

 


 

ATTIVITÀ SVOLTA DAL TRIBUNALE SPECIALE (1927 - LUGLIO 1943)

 

Sentenze

Per reati politici 978
Di rinvio ad altro Tribunale per reati politici 746
Su ricorsi contro il Tribunale speciale coloniale 12
Per spionaggio 324
Per reati annonari, valutari, frodi, ecc. (durante gli anni di guerra) 258
Per omicidio, rapina, violenza ecc (durante gli anni di guerra) 146
Di rinvio ad altro Tribunale per sabotaggio 293
Per reati diversi 7
Archiviazioni, commutazioni ecc. 16
 

Processati

Imputati 5.619
Condannati 4.596
Assolti 988

Uomini 5.497
Donne 122
Minori 697

Operai e artigiani 3.898
Contadini 546
Professionisti 221
Commercianti 238
Impiegati 296
Studenti 164
Casalinghe 36
Altri e non specificati 219
 

Condanne

Anni 27.735
Mesi 5
Giorni 19
A morte 42
Condanne a morte eseguite 31
Ergastolo 3
Stralciati deceduti 19
 

[Fonte: A. Dal Pont, A. Leonetti, P. Maiello, L. Zocchi, Aula IV. Tutti i processi del Tribunale speciale fascista, Anppia, Roma 1961, p. 548]

 

 


[Home] [Top] [Testi & Documenti]