Karl Baedeker

Manuel du Voyageur : Italie Méridionale

(1986)

 



Nota

L'idea che con il passare degli anni il vivere civile si sviluppi sempre più è uno dei miti più cari a tutte le generazioni. Ci si ritiene sempre migliori (più progrediti, più liberi, più civilizzati) di quelli che ci hanno preceduti. Quindi, rendersi conto che già alla fine dell'ottocento esisteva un sistema monetario europeo variegato (utilizzo di differenti monete, anche d'oro e d'argento) e che le persone erano libere di viaggiare senza documenti di riconoscimento, può, per taluni, rappresentare una sorpresa salutare e, possibilmente, una presa di coscienza sulle restrizioni e sulle miserie che caratterizzano la vita contemporanea ancora, e più di allora, sotto il giogo dello statismo.

(Il testo francese รจ seguito dalla traduzione in italiano).

 


 

RENSEIGNEMENTS PRATIQUES
Frais de voyage. Monnaie. Passeport

 

FRAIS DE VOYAGE. Les prix son généralement les mêmes dans l'Italie méridionale que dans les autres parties les plus fréquentées de l'Europe.

MONNAIE. L'Italie, faisant partie de l'union monétaire latine, a les mêmes types de monnaies que la France, la Suisse, la Belgique et même la Grèce, et les pièces de ces différents pays y ont cours, ainsi que les pièces austro-hongroises de 8 et de 4 florins en or, qui valent exactement 20 et 10 fr. Toutefois, par suite des embarras financiers actuels de l'Italie, l'or et même l'argent y ont presque complètement disparu de la circulation. On fera bien donc de changer celui qu'on aurait contre du papier-monnaie. Dans les hôtels et les magasin, on perd sur l'or l'agio que vous donnent les changeurs. Les pièces d'argent non italiennes ne sont pas reçues volontiers dans le sud de l'ltalie et ne le sont pas en Sicile. Il y a beaucoup de pièces fausses de 50 c., 1 fr. et 2 fr . On refusera les pièces trop usées, les pièces italiennes antérieures à 1863 («re eletto»), qui n'ont plus cours; les pièces suisses avec I'Helvétie assise, l'ancienne monnaie papale, les sous grecs et, bien entendu aussi, les pièces des pays qui ne font point partie de l'union: Roumanie, Etats de l'Amérique du Sud, etc. Le franc s'appelle officiellement lira, et le centime, centesimo. Les billets de banque ayant cours dans le midi de l'Italie sont les Buoni di Cassa, de 1 et 2 fr. ; les Biglietti di Stato, de 5,10 et 25 fr. ; de la Banca Nazionale nel Regno d'Italia, de la Banca Nazionale Toscana, de la Banca Toscana di Credito, toutes garanties de la Banca d'Italia; du Banco di Napoli et du Banco di Sicilia.

Ce qu'on peut emporter de mieux en fait d'argent, ce sont des pièces de 20 francs et des billets de la banque de France, qui sont toutefois moins avantageux, parce qu'ils sont quelquefois de 1/2 à 3/4 au-dessous de l'or. Aller de préférence chez les changeurs (cambiavaluta) qui affichent le cours.

On sera toujours bien pourvu de pièces de cuivre, en vue des pourboires, et comme le porte-monnaie n'y suffirait pas, on y consacrera une poche de gilet. II est même bon d'avoir deux porte monnaies, l'un pour les besoins du jour et l'autre pour la réserve.

Un PASSEPORT n'est plus nécessaire aujourd'hui en Italie, si ce n'est pour retirer des valeurs à la poste.

 


 

INFORMAZIONI PER IL VIAGGIATORE
Spese per il soggiorno. Valuta. Passaporto

 

SPESE DI VIAGGIO. I prezzi nell'Italia meridionale sono generalmente allo stesso livello delle regioni turisticamente più frequentate d'Europa.

VALUTA. L'Italia, facendo parte dell'unione monetaria latina, ha gli stessi tipi di valuta della Francia, Svizzera, Belgio e anche della Grecia, e le monete di questi paesi vi hanno corso, come pure le monete austro-ungheresi da 8 e 4 fiorini in oro, che valgono esattamente 20 e 10 franchi. Ad ogni modo, a causa dei problemi finanziari di cui soffre attualmente l'Italia, l'oro e anche l'argento sono del tutto scomparsi dalla circolazione. È quindi consigliabile cambiare preliminarmente l'oro e l'argento in biglietti di banca. Negli alberghi e nei negozi si rischia di perdere sull'oro l'interesse che vi danno i cambiavalute. Le monete d'argento non italiane non sono ben accettate nel sud d'Italia e non lo sono del tutto in Sicilia. Vi sono molti pezzi falsi da 50 centesimi, 1 franco e 2 franchi. Verranno rifiutate le monete troppo consumate, le monete italiane precedenti il 1863 («re eletto»), che non hanno più corso; le monete svizzere con l'Elvezia seduta, l'antica moneta papale, i soldi greci e, ben inteso, le monete dei paesi che non fanno parte dell'unione: Romania, Stati dell'America del Sud, ecc. Il franco si chiama ufficialmente lira, e la centesima parte della lira, centesimo. I biglietti di banca che hanno corso nel mezzogiorno d'Italia sono i Buoni di Cassa, da 1 e 2 franchi ; i Biglietti di Stato, da 5, 10 e 25 franchi ; quelli della Banca Nazionale nel Regno d'Italia, della Banca Nazionale Toscana, della Banca Toscana di Credito, tutte garantite dalla Banca d'Italia; dal Banco di Napoli e dal Banco di Sicilia.

La valuta migliore da portare con sé come moneta d'argento sono i pezzi da 20 franchi e i biglietti della banca di Francia che sono però meno convenienti perché talvolta vengono valutati da un 1/2 a 3/4 al di sotto dell'equivalente in oro. Utilizzate di preferenza quei cambiavaluta che espongono il corso dei cambi.

Si consiglia di avere sempre a disposizione monetine che servono per le mance. Dal momento che il portamonete non sarà sufficiente, è bene anche utilizzare una tasca del gilet. Si potrebbero avere anche due portamonete, uno per i bisogni quotidiani e l'altro per il denaro di riserva.

Un PASSAPORTO non è più necessario al giorno d'oggi in Italia se non per ritirare dei valori alla posta.

 

 


[Home] [Top] [Testi & Documenti]